Docenti precari lavavetri ai semafori

1' di lettura

A Napoli insegnanti che rischiano di perdere il posto di lavoro alle prese con secchi e spugne sul Lungomare per protestare contro la riforma Gelmini

Spazzole, secchi d¿acqua e tanta buona volontà. C¿è modo e modo di protestare, quello scelto dagli insegnanti precari napoletani è certo quello più originale, e perché no, anche faticoso visto che si sono improvvisati lavavetri di domenica sul Lungomare, dunque senza sottrarre tempo ai loro impegni a scuola. A Napoli la mobilitazione anti-Gelmini, la ministra della Pubblica Istruzione, non va in vacanza nemmeno di domenica.Ogni giorno è buono per protestare¿contro una riforma, dicono i precari che protestano, che affossa la scuola pubblica.

Leggi tutto
Prossimo articolo