Mariastella Gelmini vince su Facebook

Nella foto un particolare del profilo del ministro Gelmini su Facebook
1' di lettura

E' il politico con il maggior numero di sostenitori, oltre 10 mila. Il gruppo che contesta la sua riforma vanta però oltre 26 mila supporter. Da Veltroni a Brunetta, la classifica dei più seguiti


Altro che programmi distribuiti alle sezioni di partito; cartelloni pubblicitari sulle strade delle nostre città; comizi e gazebi. La politica si svecchia…. E scopre la rete! Sul noto social network Facebook ci sono tutti… o quasi.
Dal presidente del Consiglio al leader dell’opposizione, fino al presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga.

“L'unico presidente che abbia davvero onorato quella carica in questo paese. Grandissimo onorevole senatore, lei è e sarà sempre ricordato come il miglior presidente della repubblica” scrive sulla sua bacheca l’utente Edmir, uno dei 391 supporters.

Cercando su Facebook i politici registrati e prendendo in esame il numero di sostenitori di ciascuno, è possibile stilare una classifica.
Ed ecco che, forse un po’ a sorpresa, al 1° posto si piazza il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini.
La ministra autrice della contestata (almeno dagli studenti) riforma di scuola e università, vanta oltre 9.300 supporter.
Tanti i commenti lasciati sul suo Wall. Vere e proprie dichiarazioni d’amore, come quella dell’utente Alessandro.
Ma anche attestati di stima. Come quello di Maria, che scrive: “Complimenti per l'incarico - vista l'età - e per come lo porta avanti... Chi come me è cresciuto con l'insegnante unico alle elementari ha basi molto più solide! Eppoi... Evviva il grembiule! :)”.
Ma c’è anche chi, come Alessio, precisa: “appaio come sostenitore solo perchè altrimenti non avrei potuto lasciare un messaggio. appena finito mi rimuoverò subito”.
In effetti non è possibile inviare messaggi al ministro se prima non si è registrati come amici.
Un’ultima curiosità. Il gruppo Legge Gelmini approvata: ORA IL REFERENDUM ABROGATIVO, raccoglie oltre 26mila sostenitori.

Al secondo posto della classifica, il leader del Pd Walter Veltroni. Attivo sulla rete su diversi canali, il suo profilo su Facebook vanta oltre 8 mila sostenitori . Molti dei quali avrebbero anche accettato l’invito a partecipare alla festa del Pd organizzata per il 13 dicembre a Roma.
In questi giorni, come è ovvio, tiene banco la questione vigilanza Rai e la richiesta da parte del Pd delle dimissioni del neoeletto Villari.
“Walter Fuori Villari dal Pd” scrive Massimo. “Se Villari si è fatto comprare cacciatelo”, chiede Paolo.

Ma continuiamo la classifica.
Sul podio, al terzo poso, sale anche il ministro delle Riforme Umberto Bossi, con un seguito di 6mila 5cento iscritti.
“Vai Bossi portaci al federalismo fiscale!!!” scrive sul wall Giovanni.
“Il Nord si è svegliato ora la gente vede la lega come il vero cambiamento... Bossi sei grande! Ci hai regalato soddisfazioni, hai reso il tuo sogno, il sogno di tutto il popolo del nord - padania libera - ora il federalismo e' alle porte! Buona padania a tutti!” è l’augurio dell’utente Green Free, che nella foto del suo profilo indossa una camicia rigorosamente verde e regge in mano la bandiera della Padania. 

Al 4° posto, il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta; quasi 6 mila sostenitori.

5° classificato il leader dell’Idv Antonio di Pietro; oltre 5 mila sostenitori.

E Silvio Berlusconi? Beh, su Facebook ce ne sono almeno 20.

Di Giorgio Napolitano ce n’è invece solo uno. Il presidente della Repubblica raccoglie infatti circa 800 iscritti. Una cifra considerevolmente più bassa, rispetto ai colleghi di Palazzo. Così come relativamente pochi sono i messaggi lasciati sul wall del suo spazio. Ma, contrariamente a tutti gli altri politici, per il presidente Napolitano, nessuna critica, ma solo note positive e auguri.

Inoltre, Gianluca Iannone portavoce del movimento delle occupazioni di destra CasaPound, con i suoi quasi 898 iscritti, supera Fausto Bertinotti. Per l’ex presidente della Camera 856 supporters. 

Dulcis in fundo….
Su Facebook spopola anche un altro gruppo, che vanta più di 4 mila sostenitori. Come si chiama? Aboliamo i privilegi dei politici.

Leggi tutto
Prossimo articolo