Crac Parmalat, Tanzi: sempre all'oscuro della grande truffa

1' di lettura

L'ex patron del gruppo di Collecchio in aula: "Non ho mai pensato che i titoli fossero così diffusi nelle tasche di privati. E non esiste alcun tesoro nascosto"

"Non ho mai ideato, non ho mai avuto la consapevolezza di aver architettato la grande truffa ai danni dei risparmiatori". La difesa di Calisto Tanzi. Imputato a Milano nel processo per il crac di Parmalat, l'ex patron del gruppo di Collecchio in dichiarazioni spontanee ha spiegato ai giudici di non avere "mai pensato che ci fosse una diffusione così estesa di titoli nelle tasche di privati". Tanzi ha poi ammesso finanziamenti a partiti e a uomini politici ma ha ribadito di non avere alcun tesoro nascosto.

Leggi tutto
Prossimo articolo