Eluana, stop all'alimentazione. La Chiesa: è eutanasia

1' di lettura

La Corte di Cassazione ha pronunciato l'ultima parola sul lungo calvario di Eluana Englaro. Respingendo il ricorso della Procura di Milano, ha autorizzato lo stop immediato all'alimentazione della giovane donna. Il Vaticano insorge e parla di eutanasia

In 21 pagine la Cassazione scrive la parola fine al caso di Eluana Englaro, autorizzando l'interruzione delle cure che tengono in vita la donna. Inammissibile il ricorso presentato dalla procura generale di Milano. Il pm milanese, spiegano i supremi giudici, non poteva impugnare l'ordinanza perchè le condizioni di Eluana non riguardano "l'interesse pubblico e generale", che legittima la sua azione in sede di ricorso civile. Si tratta di un "diritto personalissimo del soggetto, di spessore costituzionale come il diritto di autodeterminazione terapeutica".

Leggi tutto
Prossimo articolo