Roma, sequestrato il gassificatore discarica di Malagrotta

1' di lettura

I Carabinieri hanno posto sotto sequestro preventivo il gassificatore della discarica di Malagrotta a Roma. Gli inquirenti hanno riscontrato che l'impianto, il più grande d'Europa, non ha i certificati previsti per la prevenzione degli incendi

Sono arrivati di primo mattino per apporre i sigilli al gassificatore, l'impianto destinato a bruciare i rifiuti producendo nel contempo energia. Il provvedimento notificato dai Carabinieri del noe, il nucleo operativo ecologico, è stato disposto dalla procura di Roma, preoccupata dal resoconto fatto dagli esperti dell'arma che hanno verificato la mancanza dei certificati previsti per la prevenzione di incendi. Un fatto abbastanza grave se si considera che proprio di fronte alla discarica di Malagrotta, la più grande d'Europa, si trovano una raffineria e un deposito di gpl.

Leggi tutto
Prossimo articolo