Ryanair, atterraggio d'emergenza a Ciampino: l'immagine choc

Immagine del Boeing 737-200 atterrato d'emergenza a Ciampino. FONTE: il blog md80.it
1' di lettura

L'impatto con uno stormo avrebbe provocato l'atterraggio di emergenza di lunedì mattina, concluso con l'areo adagiato sul fianco sinistro. Dal forum Md80.it la foto con gli schizzi di sangue degli uccelli sulla carlinga. A bordo c'erano 166 passeggeri

"Stavamo atterrando e all'improvviso abbiamo sentito puzza di bruciato" è la testimonianza di uno dei 166 passeggeri del volo Ryanair FR4102 proveniente da Francoforte atterrato in emergenza alle ore 7.56 all'aeroporto di Ciampino. "Ci stavamo avvicinando al muro a fine pista - racconta l'uomo - Ho sentito dire che degli uccelli avevano sbattuto contro un motore ed un'ala. Infatti, poi, ho  visto del sangue addosso a una delle ali. Un po' di panico a  bordo c'è stato, così come delle urla, in quei cinque minuti  durante le fasi di atterraggio".

Uno stormo di uccelli. Sarebbe dunque questa la causa dell'incidente sulla pista dello scalo romano, almeno stando alle prime evidenze raccolte dall'Ansv (Agenzia nazionale sicurezza volo). E anche questa foto postata dall'utente dirk, alle 14.06 sul forum Md80.it sembrerebbe provare che si sia effettivamente trattato di un caso di bird strike, ovvero di un pericolosissimo impatto con uno stormo di uccelli. Per quanto apparentemente banale, questo tipo di "inconveniente" come si dice in termini tecnici, è stato all'origine anche di disastri aerei molto gravi come nel caso dell'areo Learjet precipitato nel giugno 2003 subito dopo il decollo dall'aeroporto di Linate, a poche decine di metri da dove si stava correndo il giro d'Italia: morirono pilota e copilota.

Oggi, fortunatamente, l'esito è stato molto meno grave: tra i passeggeri solo molta paura, ma nessun ferito.
Non sono mancati però disagi al traffico aereo. Le verifiche tecniche e la rimozione del Boeing 737 dalla pista di Ciampino hanno obbligato l'Enac a sospendere tutti i voli previsti in arrivo e in partenza dal secondo scalo romano fino - secondo l'ultimo aggiornamento - alle 2 di martedì notte.

Leggi tutto
Prossimo articolo