Palermo, torna libero il cardiochirugo Marcelletti

1' di lettura

Il tribunale del Riesame di Palermo ha deciso la revoca degli arresti domiciliari per Carlo Marcelletti. Il cardiochirurgo pediatrico arrestato lo scorso maggio per concussione, truffa e pedopornografia, così torna libero

Niente più arresti domiciliari ma solo obbligo di firma per il professor Carlo Marcelletti: lo ha deciso il tribunale del iesame di Palermo, revocando la misura restrittiva al cardiochirurgo accusato di concussione, truffa, abuso d'ufficio e produzione di materiale pedopornografico. Marcelletti, che dopo l'arresto era stato sospeso dall'Ordine dei medici e dall'esercizio della professione, dovrà firmare 3 volte alla settimana alla polizia giudiziaria in qualunque città sia domiciliato. "Sono emozionatissimo, ho le mani congelate. Sono stati momenti durissimi", ha commentato il medico.

Leggi tutto
Prossimo articolo