Magenta, uccise madre e figlia filippine. Fermato un parente

1' di lettura

Bloccato un uomo per l'omicidio di due donne di nazionalità filippina, madre e figlia, avvenuto ieri sera a Magenta, in provincia di Milano. Si tratta di un parente delle vittime. Non è escluso che possa trattarsi di un delitto d'impeto

E' durato una notte il giallo di Magenta, nel Milanese. Mamma e figlia, rispettivamente di 62 e 37 anni, entrambe filippine, trovate morte nell'appartamento in cui vivevano in via Roma. Fermato, dopo un lungo interrogatorio, alle prime luci dell'alba il nipote di una delle due vittime. I Carabinieri lo hanno scovato a Gorgonzola. E'l'uomo, anch'egli originario delle Filippine, il principale sospettato. Sarebbe stato lui a chiamare il padre di una delle due donne, dicendogli: torna in fretta che c'è una bella sorpresa per te. Non è escluso si sia trattato di un delitto d'impeto.

Leggi tutto
Prossimo articolo