Delitto Amiata, il cuoco fermato confessa l'omicidio

1' di lettura

Ha un nome l'assassino di Silvana Abate, la donna di 72 anni uccisa lo scorso 10 luglio nella sua villa ad Arcidosso, in provincia di Grosseto. Si tratta di un giovane ristoratore di origine pugliese arrestato ieri e crollato durante l'interrogatorio

Ha confessato l'omicidio del monte Amiata il ventisettenne fermato ieri per il delitto di Silvana Abate, la donna di 72 anni uccisa lo scorso 10 luglio nella sua villa ad Arcidosso, in provincia di Grosseto. Il giovane è stato interrogato durante l'udienza di convalida del fermo ed è crollato sotto le domande degli inquirenti. Totalmente scagionato l'attore irlandese che in un primo momento era stato accusato del delitto.

Leggi tutto
Prossimo articolo