Cinquecento chili di tritolo per uccidere Saviano

1' di lettura

L'indiscrezione è del quotidiano la Repubblica. "Gli obiettivi potrebbero essere l'autore di Gomorra o alcuni magistrati. La Dda: non è verificato

Cinquanta chilogrammi di tritolo potrebbero essere nelle mani del clan dei casalesi: è quanto ha riportato il quotidiano La Repubblica, secondo il quale i magistrati dell'antimafia considerano la voce "attendibile". L'esplosivo sarebbe in possesso del gruppo stragista del clan dei casalesi. Il tritolo, scrive Repubblica, "sarebbe gia' giunto a destinazione". Nell'ipotesi di un attentato, tra i soggetti piu' a rischio ci sarebbero lo scrittore Roberto Saviano o magistrati come Raffaele Cantonea lungo in prima fila nelle inchieste sulla camorra casertana.

Leggi tutto
Prossimo articolo