Neonati morti in Versilia, il primario respinge le accuse

1' di lettura

Si aspettano gli esiti delle indagini, dopo la sospensione del primario del reparto di ostetricia dell'ospedale di Viareggio, in seguito alla morte di 3 neonati in pochi giorni. Il medico sospeso intanto si difende: sono sereno, non temo alcuna verifica

L'assessore alla Sanità della Regione Toscana ha sospeso Giovanni Paolo Cima, primario di Ostetricia dell'Ospedale "Versilia" di Viareggio. La decisione è scaturita a seguito del terzo decesso di un neonato avvenuto in 18 giorni. Il piccolo è morto ieri a causa di un distacco di placenta. Cima si difende: sono sereno, non temo verifiche. Altri due casi analoghi si erano verificati il 14 e il 17 ottobre scorsi. Ora su questa tragica sequenza indagano gli esperti del Centro gestione del rischio clinico della Regione. Con loro lavoreranno altri esperti e personale della Usl di Viareggio.

Leggi tutto
Prossimo articolo