Milano, in carcere operaio che ha causato lo scontro mortale

1' di lettura

Convalidato l'arresto dell'operaio 29enne che venerdì, drogato e sotto l'effetto di farmaci, ha causato un incidente mortale nel Milanese, in cui ha perso la vita una 24enne. E l'alcol è la causa dell'ultimo incidente mortale nel Bresciano

Resterà in carcere Alessandro Mega. Dopo due ore di interrogatorio, il gip di Milano ha convalidato l'arresto in flagranza di reato dell'operaio 29enne che nella notte di venerdì a bordo della sua auto, dopo aver assunto cannabis e valium, si è scontrato frontalmente con una fiat 500 guidata da una studentessa di 24anni, a Bollate nel milanese. Nell'impatto violentissimo la giovane è morta sul colpo. L'uomo, trasferito nel carcere di San Vittore, dovrà rispondere dell'accusa di omicidio colposo aggravato dalla guida sotto l'effetto di sostanze psicotrope.

Leggi tutto
Prossimo articolo