Bimbo morto per droga nel Viterbese, scarcerati genitori

1' di lettura

Sono stati rimessi in libertà i genitori del bimbo di 15 mesi morto nel Viterbese dopo aver ingerito accidentalmente del metadone. Il Gip ne ha disposto la scarcerazione al termine dell'interrogatorio di garanzia

Sono stati scarcerati i genitori di Rocco Pellegrini, il bimbo di 15 mesi morto dopo aver accidentalmente ingerito del metadone nella sua casa di Sutri, piccolo centro del Viterbese. Il padre Giulio, 36 anni, era rinchiuso nel carcere di Viterbo, mentre la mamma, 25enne, era stata portata in quello di Civitavecchia. La coppia, che è tossicodipendente, era in possesso del metadone, sostanza usata per sostituire l'eroina. E potrebbe essere stato proprio questo farmaco, secondo gli inquirenti, ad aver provocato la morte del piccolo.

Leggi tutto
Prossimo articolo