La scuola incrocia le braccia e scende in piazza

1' di lettura

Ha preso il via a Roma da piazza della Repubblica la manifestazione nazionale contro la legge Gelmini di riforma del sistema scolastico approvata in Senato. Dopo gli scontri di ieri tra studenti di destra e di sinistra, oggi sembra tutto tranquillo

Mentre la testa del corteo indetto dai sindacati è già giunta in Piazza del Popolo, in Piazza della Repubblica a Roma continuano ad arrivare migliaia di manifestanti. Dalla stazione Termini giungono in Piazza dei Cinquecento migliaia di studenti anche da fuori Roma. Partecipano al corteo studenti giunti dalla Puglia, dalla Calabria, dall'Umbria, dall'Emilia Romagna e dalla Toscana. Tra gli striscioni in mostra nella piazza "da Mariastella alle stalle", "la cultura fa paura, l'ignoranza fa la vostra maggioranza", "l'enterogelmini non ci basta", "no al pensierounico".

Leggi tutto
Prossimo articolo