Stragi Naziste, Cassazione: Germania risarcisca le vittime

1' di lettura

La Germania dovrà risarcire i familiari delle vittime della strage del 29 giugno 1944 a Civitella sull'Appennino tosco-emiliano. Lo ha stabilito la Cassazione. Una decisione che, in realtà, apre la strada a circa 10.000 cause di vittime del nazismo

Sentenza senza precedenti della Corte di cassazione sulle stragi naziste. Per la prima volta la Suprema Corte ha condannato la Germania a risarcire i familiari delle vittime delle stragi compiute durante l'occupazione tedesca. La Cassazione ha respinto infatti il ricorso presentato dalla Germania contro la sentenza della Corte d'appello militare di Roma che ha condannato Berlino a pagare i danni alle parti civili nei processi per l'eccidio nazista compiuto il 29 giugno 1944 in provincia di Arezzo a Civitella, Cornia e San Pancrazio, in cui vennero trucidate 203 persone, tutte civili.

Leggi tutto