Morti bianche, otto morti in 24 ore

1' di lettura

E' il tragico bilancio di una serie di incidenti avvenuti sul lavoro. L'episodio più grave a Ragusa, dove un operaio è stato letteralmente inghiottito dal macchinario utilizzato per produrre cioccolata

Stava pulendo la vasca dove si produce cioccolata, quando l'impianto si è attivato, stritolandolo tra gli ingranaggi. E' morto così Giuseppe Tumino, un operaio di 38 anni che lavorava per un'azienda dolciaria di Ragusa. Sulla vicenda la procura ha aperto un'inchiesta. Ma si è trattato solo uno dei tanti incidenti che in poco più di 24 ore hanno provocato morti e feriti. Sempre in Sicilia, a Gela, un artigiano di 56 anni, impegnato nella ristrutturazione del tetto di una casa, è precipitato da un'impalcatura.

Leggi tutto
Prossimo articolo