Trasporti, guerra di cifre sugli scioperi

1' di lettura

Adesione altissima per i sindacati, astensionismo per le società del trasporto pubblico locale. I disagi maggiori si sono riscontrati a Roma e Milano, dove i problemi dello stop dei mezzi pubblici si sono sommati alle manifestazioni contro il governo

Adesione altissima, per i sindacati di base. Astensione, quasi ovunque, oltre il 50 per cento, secondo i dati diffusi dalle società che gestiscono il trasporto pubblico locale. A risentirne, dello sciopero di 24 ore proclamato da Cobas, Cub e Sdl, sono state sopratutto le grandi città, Roma e Milano in testa, dove i disagi dovuti allo stop dei mezzi pubblici si sono sommati alle manifestazioni contro il governo. A incrociare le braccia sono stati gli autisti di treni, tram, bus, traghetti e i piloti. Gli aerei si sono fermati dalle 10 alle 18.

Leggi tutto