Sciopero trasporti, venerdì 17 giorno nero per chi viaggia

1' di lettura

Mobilità a rischio per chi usa treno, aereo, metropolitana, mezzi pubblici di superficie e traghetti. Consulta il calendario di tutte le agitazioni della calda stagione degli scioperi

Al via l'autunno caldo per scuola, trasporti, dipendenti pubblici. Insegnanti e studenti contro il decreto Gelmini; statali sul piede di guerra a sostegno della vertenza per il rinnovo contrattuale.

Le agitazioni nel pubblico impiego, tre regionali e una nazionale, dovrebbero collocarsi tra fine ottobre e i primi quindici giorni di novembre. Le date saranno rese note ufficialmente solo dopo il tentativo di conciliazione previsto dalla legge, che è stato fissato per giovedì prossimo. Le prime date utili  per i tre scioperi regionali, sono il 31 ottobre, il 7 e il 14 novembre.
Insomma, è in arrivo una raffica di scioperi.

Si parte con venerdì 17 ottobre, sciopero generale del sindacalismo di base.
Cub, Confederazione Cobas e SdL Intercategoriale scendono in piazza contro i provvedimenti
del governo in materia di scuola, pubblico impiego e precarietà.

A Roma, sede della manifestazione nazionale con partenza alle 10 da piazza della Repubblica, lo sciopero inizierà alle 8.30 e terminerà alle 16.30.

17 OTTOBRE, venerdì nero dei trasporti. Coinvolti aerei, treni, navi e trasporto locale.
Ecco di seguito le modalità di effettuazione dello sciopero di tutte le categorie pubbliche e private nel comparto dei  trasporti. Per maggiori informazioni consigliamo di consultare il calendario aggiornato sul sito del Ministero dei Trasporti

TRASPORTO LOCALE. 24 ore di sciopero articolate territorialmente e nel rispetto delle fasce orarie garantite. Ulteriori ed eventuali articolazioni, segnalano ancora i  sindacati, saranno comunicate dalle rappresentanze delle singole aziende. Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi  essenziali, come previsto dalla legge.
A Roma, la protesta di 8 ore nel settore del trasporto pubblico coinvolge le aziende Atac, Trambus, Tevere Tpl e Metropolitana di Roma.
Il servizio di trasporto pubblico sarà garantito fino alle 8,29 e dopo le 16,30, quando bus, tram e treni coinvolti nello sciopero lasceranno i depositi e le rimesse di appartenenza.
Tutte le informazioni al numero di Atac Spa 06.57.003, operativo tutti i  giorni festivi inclusi 24 ore su 24, e sul sito Internet.
A Milano, comunica Atm, metropolitane garantite dall'apertura del mattino fino alle 18 e, per i mezzi di superficie, dall'inizio del servizio fino alle 8,45 e dalle 15 alle 18.

FERROVIE DELLO STATO. “Non ci sarà alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni a media e lunga percorrenza per lo sciopero del personale dell'intera rete di Trenitalia indetto da alcuni sindacati autonomi dalle 9 alle 17 di venerdì 17 ottobre” afferma il Gruppo Ferrovie dello Stato precisando in una nota che i convogli locali delle fasce orarie a maggiore mobilità pendolare non saranno invece interessati dallo sciopero. 

Il TRASPORTO AEREO si ferma 8 ore dalle 10.00 alle 18.00 . La protesta interessa il personale  navigante su tutti i voli con orario di decollo compreso tra le ore  10.00 e le ore 18.00; il personale di terra turnista per 8 ore dalle  10.00 alle 18.00; il personale di terra per l'intero turno.
Nel trasporto marittimo lo stop va dalle 8 alle 16.

17 OTTOBRE, venerdì nero anche per la Sanità locale, pubblica e privata. Anche i medici, gli infermieri, i biologi e il personale  amministrativo delle Asl e delle strutture sanitarie private, aderiscono allo sciopero generale di 24 ore indetto dalla Federazione nazionale Rdb-Cub, Cobas e Sdl intercategoriale. La protesta riguarda  oltre 700.000 lavoratori del settore sanita' che chiedono maggiore  salario, fine della precarieta' e il rilancio del Servizio sanitario  nazionale. Saranno comunque garantiti i servizi essenziali, le  emergenze e i contingenti minimi stabiliti dalle singole Asl. A Milano i dipendeti della Sanità hanno manifestato il 15 ottobre contro il mancato rinnovo del contratto statale.

GIOVEDI’ 30 OTTOBRE, sciopero generale della scuola. Studenti di nuovo in piazza il 30 ottobre
insieme agli insegnanti ed agli altri lavoratori della scuola in occasione dello sciopero generale indetto dai sindacati confederali.I sindacati di categoria (Flc-Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals e Gilda)  invitano in piazza i lavoratori della scuola, docenti e  non, per dire "no" al decreto Gelmini che ripristina il maestro unico alle elementari.

LUNEDI’ 10 NOVEMBRE si fermano treni, bus e metro. Le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporti, Orsa trasporti, Faisa e Fast, hanno proclamato lo sciopero del trasporto pubblico locale e del trasporto ferroviario per l’intera giornata di lunedì 10 novembre.
Per il trasporto ferroviario lo sciopero inizierà alle ore 21.00 di domenica 9 novembre e terminerà alle 21.00 di lunedì 10 novembre. In questo settore, oltre alle normali prestazioni indispensabili (fasce orarie e treni garantiti), sarà comunque garantito il servizio su gomma a lunga percorrenza.
I mezzi pubblici del trasporto locale si fermeranno per l'intera giornata del 10 novembre nel rispetto delle usuali fasce orarie di servizio garantite.

LUNEDI’ 17 NOVEMBRE, giornata internazionale della mobilitazione studentesca. In questa giornata sarà lanciata la seconda edizione del Referendum Studentesco Nazionale, sottoponendo le novità introdotte dal Ministro Gelmini all'approvazione di tutti gli studenti italiani per mezzo di uno straordinario strumento di democrazia diretta.

Info utili

Nel caso di scioperi, per maggiori informazioni sulle partenze dei treni nazionali e internazionali, le Fs invitano i viaggiatori a
-    telefonare al call center di Trenitalia (892021)
-    consultare il sito internet delle Ferrovie dello Stato
-    recarsi nei punti informativi e negli uffici di assistenza delle principali stazioni

Inoltre, nelle giornate di agitazione sindacale, Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto predisposti a seguito di accordi con le Organizzazioni sindacali, ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia per l'attuazione della Legge 146/1990.
Ed ecco un elenco di tutti i treni garantiti in caso di sciopero.

Leggi tutto
Prossimo articolo