Blitz antiprostituzione a Cosenza, sfruttavano donne incinte

1' di lettura

E' di dieci arresti tra cittadini italiani e romeni il bilancio dell'operazione anti-prostituzione scattata all'alba di oggi e condotta dalla squadra mobile della questura di Cosenza contro lo sfruttamento della prostituzione

Centinaia di donne, alcune delle quali incinte ed altre minorenni, sfruttate a fini di prostituzione, da un'organizzazione composta da italiani e romeni. Ha svelato una realtà squallida e crudele l'indagine della Questura di Cosenza e del Commissariato di Castrovillari che ha portato all'arresto di sei persone, quattro romeni e due italiani, che da anni gestivano un giro di prostituzione in Calabria ed Emilia Romagna, con diramazioni anche in altre regioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo