Pavia, un operaio morto e uno ferito per esalazioni di azoto

1' di lettura

Una cisterna vuota da pulire. Normali lavori di manutenzione. Che però sono costati la vita ad Alessandro Pedrazzini, 52 anni di Lodi. E' successo a Parona, in provincia di Pavia. Un suo collega è rimasto intossicato

La vittima è stato il primo a calarsi nella cisterna vuota all'interno della ditta Intercoating. Le esalazioni di azoto gli hanno provocato un arresto cardiaco per mancanza di ossigeno. Il collega, non vedendolo riemergere è sceso anche lui nella cisterna. Fortunatamente è però riuscito a risalire in tempo .rimanendo soltanto intossicato.

Leggi tutto
Prossimo articolo