Processo Parmalat, Pm chiede 13 anni per Calisto Tanzi

1' di lettura

13 anni di reclusione sono stati chiesti dalla Procura di Milano per Calisto Tanzi, ex patron di Parmalat, per il crac dell'azienda emiliana. Tanzi è accusato di aggiotaggio, ostacolo all'attività degli organi di vigilanza e concorso in falso dei revisori

Caso Parmalat, nel processo in corso a Milano che vede imputato tra gli altri l'ex patron del colosso alimentare di Collecchio Calisto Tanzi, l'accusa ha chiesto tredici anni di reclusione per il fondatore della Parmalat. Il pm Eugenio Fusco ritiene infatti che Tanzi non debba beneficiare di alcuna attenuante. "Questo è un aggiotaggio irripetibile nella sua gravità" ha detto Fusco. Chiesta anche la condanna degli altri otto imputati, sempre con l'accusa di aggiotaggio, falso di revisioni e ostacolo alla Consob.

Leggi tutto
Prossimo articolo