Maroni dice no. Secondo te siamo un paese razzista?

1' di lettura

Il ministro dell’Interno rassicura: non c’è emergenza. Per il presidente del Senato Schifani il razzismo non è nel nostro Dna. Le organizzazioni internazionali denunciano un caso ogni 43 ore. Gli italiani si dividono. Discutine nel FORUM

Il giovane Abba massacrato a sprangate a Milano; sei operai immigrati uccisi per mano dei Casalesi nella strage di Castel Voltuno; il giovane ghanese che a Parma ha accusato i vigili di averlo picchiato e insultato. E ancora; il un cinese aggredito a Roma, nel quartiere Tor Bella Monaca, da una gang di minorenni; la donna somala che ha denunciato la polizia di Ciampino per averla maltrattata e umiliata durante un controllo.
Il presidente del Senato Renato Schifani sostiene con fermezza che “nel nostro Paese il razzismo non  è nel Dna". Il ministro dell’Interno Maroni afferma che “in Italia non c’è nessuna emergenza razzismo” e che “si tratta solo di episodi sporadici che vanno colpiti”.
L’ultimo rapporto Raxen (Rete europea d’informazione sul razzismo e la xenofobia) curato dall’Agenzia per i diritti fondamentali dell’Ue e che esiste dal 2002, boccia l’Italia. I dati disponibili sono quelli del periodo che va dal settembre 2005 al settembre 2006 e segnano un trend in costante crescita: un caso ogni 43 ore, 13 morti in un anno.
Tra il settembre 2005 e il settembre 2006, dunque, gli episodi comprovati di razzismo commessi da cittadini italiani verso cittadini extracomunitari sono stati 203, uno ogni 43 ore. In almeno 13 casi la discriminazione razziale è stata in tutto o in parte causa della morte dell’immigrato. Dei 203 casi segnalati nel Rapporto, 94 sono stati gli episodi di violenza verbale e altrettanti i casi di violenza fisica, tra cui 13 morti avvenute in seguito ad aggressioni. Tra i migranti che hanno denunciato atti di intolleranza, gli immigrati provenienti dall’Africa sono i più numerosi (37,6%). I casi di antisemitismo registrati sono stati 36, 28 quelli di islamofobia e 22 casi che coinvolgono i Rom.
Razzismo e intolleranza. Se li vedi denunciali. Questa è invece l’iniziativa di Articolo 21 promossa sul suo sito Internet. “Dopo i fatti recenti di Parma e Roma chiediamo che i nostri lettori tengano gli occhi aperti e denuncino sul nostro sito (con cronache e foto) tutti i casi di intolleranza nei confronti di immigrati. Sarà il nostro osservatorio quotidiano sul razzismo” questo l’appello. Scopri qui come fare a denunciare eventuali casi di razzismo
Ma gli italiani sono davvero  razzisti? Discutine nel FORUM

Leggi tutto
Prossimo articolo