Caserta, ucciso lo zio di un pentito. Camorra sfida lo Stato

1' di lettura

Nuovo agguato dei Casalesi. Ucciso Stanislao Cantelli, era lo zio di un collaboratore di giustizia. Colpito mentre giocava a carte con amici in un circolo a Casal di Principe. L'uomo aveva rifiutato la protezione

I Casalesi sfidano lo Stato. Mentre nel casertano si schierano i parà, i killer della camorra hanno ucciso il parente di uno tra i più importanti pentiti della zona. La vittima è Stanislao Cantelli, 60 anni, zio del collaboratore di giustizia Luigi Diana. Si tratterebbe di una vendetta trasversale per colpire proprio il nipote della vittima. L'uomo è stato freddato con alcuni clpi di pistola mentre giocava a carte con amici in un circolo a Casal di Principe. La vittima aveva rifiutato la protezione.

Leggi tutto
Prossimo articolo