Omicidio nel Casertano, ucciso il parente di un pentito

1' di lettura

Agguato di Camorra a Casal di Principe, nel Casertano. Un uomo di 60 anni, incensurato e parente di un pentito del clan dei Casalesi, è stato ucciso in una sala da gioco a colpi di pistola. I killer sono riusciti a fuggire

Stamattina in un circolo sociale situato al corso Umberto I, a Casal di Principe, uno zio di Luigi Diana è stato massacrato con 14 colpi di pistola, Stanislao Cantelli, 60 anni, da poco andato in pensione. La vittima, incensurata era anche lo zio di un altro pentito, Alfonso Diana, fratello di Luigi. Entrambi i collaboratori con le loro dichiarazioni (e con quelle di altri pentiti e in base all'attività investigativa svolta) hanno reso possibile un blitz avvenuto la scorsa settimana che ha portato all'arresto di 107 presunti affiliati alla cosca dei Casalesi.

Leggi tutto
Prossimo articolo