Operaio caduto in un pozzo, si scava per il corpo

1' di lettura

Da più di 24 ore le squadre di soccorso sono al lavoro per tentare di estrarre i resti di Nino Emiliano Cassola, l'operaio di 33 anni precipitato in un pozzo per estrarre biogas da una discarica di rifiuti di Scarpino, vicino a Genova

E' dai eri che le squadre di soccorso sono al lavoro. Stanno cercando in ogni modo di estrarre il corpo di Nino Emiliano Cassola, l'operaio genovese di 33 anni precipitato accidentalmente in questo pozzo utilizzato per estrarre biogas dalla discarica di rifiuti di Scarpino, vicino Genova. L'uomo, dipendente di un'azienda di Rivoli che ha in gestione la cava ligure, ha perso l'equilibrio ed è caduto dentro il pozzo profondo 18 metri. Da quel momento nessuno l'ha più visto nè sentito. Il recupero è difficile, la morte ormai è certa.

Leggi tutto
Prossimo articolo