Parma, versioni opposte sul presunto pestaggio

1' di lettura

La Procura di Parma ha disposto una perizia calligrafica per chiarire chi abbia effettivamente scritto sulla busta che riporta l'intestazione del Comune di Parma la parola "negro" accanto a quella di Emmanuel, il giovane 22enne ghanese picchiato

Non ci sono ancora indagati per la vicenda del presunto pestaggio subito da Emmanuel Bonsu Foster, il giovane ghanese che ha accusato la polizia municipale di Parma di averlo picchiato a sangue ed insultato con frasi a sfondo razzista. Lo ha chiarito il procuratore capo Gerardo La Guardia, ma la pm Roberta Licci, titolare dell'inchiesta, ha disposto per "un accertamento urgente" per stabilire il tipo di lesioni patite dal giovane. Il referto è atteso a breve. Intanto la città protesta, non si riconosce nel razzismo, e da tutti emerge un'immagine di Emmanuel di bravo ragazzo.

Leggi tutto
Prossimo articolo