Parma, parla ghanese picchiato: Volevano spaccarmi la faccia

1' di lettura

Il giovane racconta la sua versione dei fatti ai microfoni di SKY TG24: "Adesso chiedo giustizia, non sono io che ho scritto 'negro' sulla busta". Il padre: "Sono sotto choc". Intanto sull'episodio sono state aperte tre inchieste

Emmanuel Bonsu Foster, lo studente ghanese di 22 anni che è stato picchiato e insultato dalla polizia municipale di Parma che lo aveva scambiato per uno spacciatore racconta la sua versione dei fatti ai microfoni di SKY TG24. "Voglio giustizia e le loro scuse", dice il giovane che continua: "Mi picchiavano e dicevano che volevano spaccarmi la faccia. Non è vero che ho scritto io 'negro' sulla busta che mi hanno rilasciato". E il padre aggiunge: "Sono sotto choc, non so più cosa pensare" Intanto sono state aperte tre inchieste per accertare come sono andate le cose.

Leggi tutto
Prossimo articolo