Maroni: "Guerra civile della camorra contro lo Stato"

1' di lettura

In un'audizione al Senato, il ministro dell'Interno ha parlato della strage di Castelvolturno, "un atto di autentico terrorismo, con cui la Camorra ha voluto ribadire il controllo del territorio, lanciando un segnale allo Stato"

Siamo di fronte a una "guerra civile che la Camorra ha dichiarato allo Stato e questo deverispondere con tutti i mezzi". Così il ministro dell'Interno Roberto Maroni nel corso della sua audizione al Senato. L'eccidio di Castelvolturno "è stato un atto di autentico terrorismo -ha detto Maroni- con cui la Camorra ha voluto ribadire il controllo del territorio,lanciando un segnale allo Stato". Sarebbe stato l'arresto di Domenico Bidognetti a scatenare l'azione di un gruppo di 10 affiliati al clan dei Casalesi contro immigrati clandestini che controllavano momentaneamente il traffico di droga.

Leggi tutto
Prossimo articolo