La Cassazione: "Sì al cognome della madre"

1' di lettura

Il "patronimico", secondo gli ermellini, è ormai retaggio di una concezione patriarcale della famiglia che non è più in sintonia con l'evoluzione della società"

La Corte di Cassazione in una sentenza chiede di poter colmare il vuoto normativo e dare la possibilita' ai giudici di disapplicare una legge che contrasta con il trattato di Lisbona. "Se tale soluzione, scrivono i supremi giudici, sia ritenuta esorbitante dai limiti dell'attivita' interpretativa la questione possa essere rimessa nuovamente alla Corte Costituzionale". Il patronimico secondo i giudici di Piazza Cavour è ormai "retaggio di una concezione patriarcale della famiglia non più in sintonia con l'evoluzione della società".

Leggi tutto
Prossimo articolo