Il 31 ottobre è la Giornata mondiale delle città

La città di Guangzhou in Cina, sede della Giornata mondiale delle città 2017 (foto: archivio LaPresse)
3' di lettura

Istituita dalle Nazioni Unite nel 2014, l'obiettivo dell'evento è promuovere uno sviluppo urbano sostenibile attraverso la cooperazione internazionale tra i vari paesi coinvolti

Il 31 ottobre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dedicata alle città. L'evento è stato istituito dalle Nazioni Unite nel 2014 con l'obiettivo di promuovere uno sviluppo urbano sostenibile. L'edizione di quest'anno, dal titolo "Innovative Governance, Open Cities", ha come focus l'importanza dell'urbanizzazione come fonte di sviluppo globale e inclusione sociale.

I numeri dell'urbanizzazione globale

Secondo i dati più recenti messi a disposizione dalle Nazioni Unite, più della metà degli abitanti del nostro pianeta (54%) vivrebbe in città. Secondo le stime dell'Onu, entro il 2050 la popolazione urbana potrebbe costituire il 66% degli abitanti del globo. Le aree più urbanizzate, stando ai dati aggiornati al 2014, sarebbero il Nord America, con l'82% della popolazione che vive in città, l'America Latina e i Caraibi con l'80% e l’Europa con il 73%. Al contrario, Africa e Asia sono i due continenti che mantengono ancora una popolazione in maggioranza rurale, con il 40 e il 48% rispettivamente che, invece, vive in città. Tuttavia, i due continenti sono anche quelli che hanno un margine di urbanizzazione più veloce e si stima che, entro il 2050, la popolazione cittadina potrebbe salire al 56% in Africa e al 64% in Asia. Proprio in Asia, inoltre, c'è la città più densamente popolata al mondo: si tratta di Tokyo, che possiede un agglomerato urbano di 38 milioni di abitanti, seguita da Delhi in India con 25 milioni e Shanghai con 23 milioni.

Il ruolo delle città nello sviluppo sostenibile

La Giornata mondiale delle città si celebra dal 2014 quando fu istituita dalle Nazioni Unite. La prima edizione si tenne a Shanghai e da allora l'evento ha avuto come obiettivo un'urbanizzazione sostenibile nell'ambito di uno sviluppo rispettoso dell'ambiente e della salute delle persone. Non a caso, infatti, lo slogan principale della Giornata è "Better city, better life", che ogni anno viene declinato attraverso tematiche sempre nuove. Quella di quest'anno, che avrà come sede principale la città di Guangzhou in Cina, riguarda la governance dei centri urbani e si concentra sul ruolo dell'urbanizzazione nello sviluppo globale e nell'inclusione sociale. La governance delle città è anche un aspetto chiave dell'agenda per lo sviluppo sostenibile, lanciata nel 2015 e approvata da tutti i 193 stati membri delle Nazioni Unite, che consiste in una serie di obiettivi da raggiungere entro il 2030 e che riguardano, tra le altre cose, lotta alla povertà, alla fame, tutela del pianeta e promozione dell'inclusione sociale. All'interno di questo quadro, si inserisce la seconda tematica dell'edizione 2017 che riguarda il concetto di "città aperta", definito come un sistema misto e fluido nel quale convivano diverse culture, comunità e industrie. L'idea è che le città aperte, diversificate e cooperative diventino il modello dominante per la moderna governance urbana.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24