Rinnovabili: più di 8 italiani su 10 non le sanno individuare

Il 96% degli italiani vorrebbe promuovere maggiormente la cultura delle rinnovabili (Getty Images)
1' di lettura

Secondo gli intervistati, sul banco degli imputati ci sono anche politica e istituzioni che non sostengono sufficientemente il settore

L'85% degli italiani non sa identificare tutte le fonti rinnovabili, mentre l'8% le confonde con quelle non rinnovabili. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto di ricerca Lorien e commissionato da Anter, l'associazione nazionale tutela energie rinnovabili.

 

Cultura da promuovere - Dallo studio condotto da Lorien, una società che si occupa di ricerche di mercato, è emerso che gli italiani non avrebbero ancora piena consapevolezza della reale portata delle fonti alternative a basso impatto sull'ambiente. Oltre otto intervistati su dieci non hanno infatti saputo individuare tutte le energie rinnovabili, mentre quasi uno su dieci non ha del tutto chiaro la differenza tra esse e quelle non rinnovabili. Nonostante questo il campione della ricerca ha però una sua idea su chi dovrebbe mettere maggior impegno per sostenere il settore: infatti sia la politica che le istituzioni, a parere della maggioranza degli interpellati (il 56%), non starebbero garantendo un impegno sufficiente per il comparto. E per il 96% sarebbe necessario promuovere maggiormente la cultura delle risorse rinnovabili.

 

Investire sul futuro - E proprio allo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi ambientali, Anter ha organizzato la scorsa domenica 5 marzo la terza edizione dei suoi "Green Awards" a Riccione: si tratta sostanzialmente degli "oscar" per la diffusione delle energie rinnovabili. All'iniziativa, finalizzata anche ad avvicinare gli studenti a uno stile di vita sempre più ecosostenibile, hanno partecipato 70 scuole che hanno proposto 500 elaborati sull'argomento. Gli istituti vincitori di questo contest hanno ricevuto una fornitura gratuita di energia elettrica al 100% proveniente da fonti rinnovabili. "Siamo profondamente convinti – ha affermato Leonardo Masi, presidente onorario di Anter - che sia indispensabile partire dalle giovani generazioni per diffondere la cultura della tutela ambientale e promuovere la conoscenza e lo sviluppo delle energie pulite. Con il progetto 'Il Sole in classe', tra il 2014 e il 2016, siamo riusciti a coinvolgere oltre 800 istituti scolastici in 19 Regioni, per un totale di 70mila alunni".

Leggi tutto