Tailandia, oltre 900 monete rimosse dallo stomaco di una tartaruga

1' di lettura

Omsin, una tartaruga verde di mare di 25 anni, aveva ingoiato il denaro lanciato nel suo laghetto dai turisti in cerca di fortuna

 

Lanciare monetine in una fontana per propiziarsi la buona sorte è una consuetudine molto diffusa, ma non ha certo portato fortuna ad una tartaruga, operata in Tailandia per averne ingoiate più di 900.

 

La storia di Omsin -  Omsin, nome che in lingua thai vuol dire 'salvadanaio', è una tartaruga verde di mare femmina di 25 anni dal cui stomaco sono state rimosse 915 monetine. I soldi erano stati gettati nel laghetto dove viveva l’animale, nel centro di conservazione nella città orientale di Sri Racha, da turisti superstiziosi convinti che lanciare monete sulle tartarughe allunghi la vita. Ritrovata agonizzante dalla marina militare thailandese lo scorso mese, Omsin è stata trasferita nella clinica veterinaria della Chulalongkorn University, dove gli esperti hanno scoperto che nel suo stomaco si erano accumulate 5kg di monetine: l'ammasso le impediva di nuotare e le stava procurando un’infezione che ne avrebbe messo a repentaglio la vita.

 

L’operazione - Omsin è stata operata il 6 marzo da cinque chirurghi della Chulalongkorn University, che hanno impiegato quattro ore per rimuovere le monete dallo stomaco: l’accumulo era talmente grande che i medici non l’hanno potuto estrarre in blocco attraverso l’incisione di 10cm effettuata sul ventre dell’animale, ma hanno dovuto rimuovere le monete, molte delle quali corrose, poco alla volta. “Il risultato è soddisfacente. Adesso tocca a lei recuperare” ha spiegato il dottor Pasakorn Briksawan al "The Guardian". La tartaruga seguirà una dieta a base di liquidi per le prossime due settimane.

 

Un caso mediatico - In genere una tartaruga di mare verde vive circa 80 anni ed è inserita nella lista delle specie a rischio dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (Iucn). La storia di Omsin è diventata un vero e proprio caso in Thailandia: da quando l’animale è stato trovato agonizzante lo scorso mese, i media nazionali hanno concesso molto spazio alla sua storia, raccogliendo oltre 15.000 baht (428 dollari) donati dagli spettatori per pagare suo intervento.

 

Leggi tutto