ALBUM

13 novembre 2015, Parigi sotto attacco. "Non cederemo alla paura"

A 10 mesi dalla strage di Charlie Hebdo, i terroristi dell'Isis hanno hanno sparato e si sono fatti esplodere fuori dallo Stade de France, nella sala concerti del Bataclan, per strada e nei ristoranti. Hollande: non cederemo alla paura. E la Francia intensifica i bombardamenti in Siria. - TUTTI I VIDEO

Attentati Parigi, ecco le prime immagini di Salah in fuga

Il super-ricercato è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza di una stazione di servizio vicino al confine con il Belgio poche ore dopo le stragi nella capitale francese. Mani in tasca, felpa scura e volto scoperto, Salah sta per essere accompagnato da due complici a Laeken, alle porte di Bruxelles. FOTO - VIDEO

Guarda le altre gallery dell'Album

Si apre la Conferenza Onu, attesi tutti i leader. Manifestazioni vietate per lo stato d'emergenza decretato dopo il 13 novembre. Dopo la "marcia" delle scarpe e la catena umana di solidarietà, momenti di tensione a Place de la Republique: alcune persone che protestavano contro il vertice hanno lanciato oggetti verso gli agenti, che hanno risposto con cariche e lacrimogeni. Distrutti anche omaggi alle vittime degli attentati. Hollande: "Scandalosi". La Prefettura: oltre 300 i fermati. IMMAGINI DALL'ALTO - VIDEO DI UNA CARICA